You are here: Home » IT - Economia » Google Maps arriva in fondo al mar!

Google Maps arriva in fondo al mar!

Google Maps arriva in fondo al mar!

Street View lancia la mappatura dei fondali americani realizzata con immagini mai viste. La collezione si aggiunge a quelle australiane e caraibiche.

Scoprire il fondo del mare come una qualunque strada di città. E’ il progretto di Google Street View che vuol realizzare la mappatura dei fondali americani grazie a nuove tecnologie come gli obiettivi “fisheye” testati in questi giorni nelle acque delle Keys in Florica. Lo scopo del progetto di Redmond è riprodurre in 3D le meraviglie del mondo subacqueo. Su Google Maps è infatti già disponibile una collezione di 400 mila immagini straordinarie della barriere coralline di Australia e Caraibi. Alcune immagini panoramiche saranno disponibili già nei prossimi giorni e una selezione sarà visibile su Google Maps, offrendo agli utenti di internet una finestra dentro ecosistemi ancora difficili e costosi da esplorare. Le immagini oltre a far conoscere i tesori delle acque americane permetteranno una migliore conservazione dei questi preziosi ecosistemi studiando l’effetto dell’aumento della temperatura degli oceani, dell’inquinamento e degli uragani sulla barriera corallina.
«Questo permetterà di capire a tutti coloro che non possono andare sott’acqua cosa significa ospitare una speciale area di salvaguardia intorno a questi posti particolari» ha detto Mitchell Tartt, capo della divisione di Scienze conservative al National Oceanic and Atmospheric Administration’s Office della National Marine Sanctuaries.

Fonte: Businesspeople.it  Link: http://goo.gl/A60kcp

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *